Pubblicità XBene 2003

GIURIA

Presidente, Mario Morcellini (Direttore del Dipartimento di Sociologia e Comunicazione dell’Università di Roma “La Sapienza”)

Eliana Astorri (Giornalista 105 Live – Radio Vaticana)
Giovanni Anversa (Conduttore “Racconti di vita”)
Alessandro Beda (Vicepresidente di Sodalitas)
Ilaria Borletti (Summit della Solidarietà)
Alberto Contri (Presidente di Pubblicità Progresso)
Maria Concetta Mattei (Giornalista del Tg 2)
Elisabetta Murenu (Presidente SAM Group)
Antonella Loporchio (Direttore III Settore –mensile del Sole 24 ore)
Mirko Pajé (Direttore creativo coordinamento immagine Mediaset)
Tiziana Panella (Giornalista Tg La 7)
Edoardo Patriarca (Portavoce Forum Permanente del Terzo Settore)
Lillo Perri (Amministratore delegato del Gruppo Pubblicità Italia)
Andrea Piersanti (Presidente Istituto Luce)
Annalisa Spiezie (Giornalista Tg 5)
Anna Maria Testa (Docente presso l’Università I.U.L.M. di Milano)

invito 11-11

Vincitori e motivazioni PxB

Categoria 1 – associazioni ed enti promotori delle campagne più efficaci

  1. LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI – Prevenzione (Roberta Didoni)Per la chiarezza e l’essenzialità di un messaggio che fornisce informazioni esaustive. La proposta affronta il tema in maniera incisiva, ma allo stesso tempo ricorre a toni delicati, ironici e misurati. La campagna è emblematica del prezioso lavoro, svolto da oltre 80 anni da questo ente, per la prevenzione, la cura e la ricerca oncologica.
  2. LAV – Maltrattamento animali(Massimo Guastini)Per l’immediatezza e la forza dell’impatto immaginativo del messaggio, che si presenta chiaro e connotato da un intenso contenuto evocativo. La campagna è costruita intorno ad uno spot provocatorio integrato ad alcuni manifesti di elevata qualità tecnica e di assoluta originalità. Una menzione aggiuntiva per l’impegno da sempre profuso attraverso la realizzazione di campagne di sensibilizzazione sui diritti degli animali.
  3. TELEFONO AZZURRO - Tutela dei minori (Cristina Setti)Per la continuità dell’impegno dimostrato dall’associazione e per la coerenza con i valori e la mission del soggetto proponente, che si riflettono in uno spot caratterizzato da uno stile espressivo emotivamente coinvolgente. La campagna conferma Telefono Azzurro un’associazione di primo piano nella tutela dei minori, secondo un peculiare stile comunicativo.

Categoria 2 – Testimonial portavoci di una campagna sociale

  1. Fiorello - Associazione Piera Cutino- Anemia mediterranea (Karim Bartoletti)Fiorello, da sempre pronto a farsi portavoce di iniziative benefiche e a dare spazio nelle sue trasmissioni a tematiche di stringente attualità e pregnanza, ma anche per la sua verve, per l’indiscussa professionalità e per il ruolo che, in parte, rispecchia la sua immagine pubblica e, in parte, esprime un atteggiamento sincero e attento verso la tematica affrontata. Particolarmente pregevole ed efficace lo stile narrativo che si avvale di un gioco sottile tra realtà e finzione, pur senza perdere il suo valore di esaustività nelle informazioni e di briosità nella trama.
  2. Amadeus - Agenzia D. B. W.- Operation smile – deformità facciali (Gianluca Biavati)Per aver sposato con semplicità, intelligenza e sensibilità la causa di “Operation smile” ed aver assunto un tono misurato che non si sovrappone ai contenuti, ma anzi consente di bilanciare ed evidenziare in maniera significativa le immagini e il contenuto informativo, orientato all’azione e alla donazione. Nell’insieme, il risultato formale si rivela sobrio, curato, ma al tempo stesso, espressivo.
  3. Roberta Capua – Forum CRISALIDE – Disturbi alimentari – (Angela Marangoni)Per aver dato visibilità al problema dei disturbi alimentari, purtroppo crescenti nel nostro paese, con leggerezza ed estremo tatto. Il ruolo di Roberta Capua è decisivo nell’alimentare un processo identificativo con il target di riferimento che si consolida grazie all’immediatezza del messaggio, alla delicatezza dei toni e degli stili narrativi. La composizione dei contenuti e delle immagini risulta coerente e capace di esprimere nell’insieme soavità e sicurezza.

Categoria 3 – Aziende che si sono distinte per l’apporto economico dato a cause sociali o per la promozione di un tema sociale inserito in un loro messaggio pubblicitario

  1. Svelto - Comunità S. Egidio e Opera S. Francesco dei poveri – operazione piatto pieno (Roberta Didoni)Per l’originalità, la capacità di incuriosire ed attrarre il pubblico, ma anche per l’immediatezza nella veicolazione del messaggio sia in termini istituzionali, sia sociali. Il prodotto si presenta perfettamente in linea con la mission e con l’iniziativa che ha contribuito ad accrescere il numero dei pasti caldi da donare ai bisognosi.
  2. Menzione Speciale: TELECOM – Progetto Italia – sito(SPECIAL) Per l’attenzione costante nei confronti delle tematiche sociali, oltre che per l’ingente investimento economico ed etico che porta a ben sperare in un futuro connubio di profit e no profit. L’impegno profuso nei diversi ambiti emerge dalle numerose iniziative volte alla promozione, sensibilizzazione e solidarietà civile e culturale.
  3. Menzione speciale Banca Etica – Bombe Cluster (Agisci Intersos)(SPECIAL) Per il radicamento negli ambiti del sociale che ha reso l’ente un protagonista indiscusso nell’innovazione, all’avanguardia nelle tecniche utilizzate e nelle proposte, pur non distaccandosi mai dalle proprie finalità consolidate e socialmente riconosciute. Banca Etica si dimostra ancora una volta capace di supportare la ricerca scientifica, la cultura, il sociale e le attività sportive in tutto il territorio nazionale.

Categoria 4 – Agenzie e società di produzione per campagne più efficaci

  1. Leo Burnett- Fondazione EXODOUS – SOS stazione centrale. Rispetto Io non viaggio mai senza (Isabella Balena)Per aver stimolato con efficacia e forza a riflettere sul problema dei disadattati mediante quattro manifesti di estrema raffinatezza e fascino e sul tema del turismo responsabile attraverso uno spot di indiscusso spirito, in perfetta linea con quanto Leo Burnett, anno dopo anno, ci ha abituato a vedere. La campagna evidenzia la capacità di mettere al servizio della causa il proprio bagaglio di esperienza, adattandolo ad un contenuto sociale attraverso un messaggio altamente efficace, creativo ed avvincente.
  2. Walter J Thompson – Adozioni a distanza (Roberta Didoni)Per la particolare attenzione dimostrata nelle numerose campagne orientate al sociale e spesso realizzate in maniera completamente gratuita. Il lavoro si caratterizza per la creatività e per la sintesi del messaggio, tratti distintivi della sintesi comunicativa propria dell’azione sociale della Walter J. Thompson.
  3. Agenzia Saatchi & Saatchi- Adozioni a distanza (Ornella Muti)Per la competenza e l’estrema abilità creativa dimostrata storicamente da Saatchi & Saatchi che in questa campagna ha dedicato particolare attenzione alle adozioni a distanza, applicando forme espressive classiche e stili narrativi consolidati e, per questo, di immediata comprensibilità.

Categoria 5 – Spot audiovisivi

  1. Guya Fulfaro -AIL- Fallo tu per mePer la forza espressiva dei contenuti e delle immagini che giocano sul contrasto tra l’apparente ridondanza di alcuni elementi formali con la specificità dei contenuti, rendendo il messaggio altamente emotivo e coinvolgente e, per questo, immediato e di grande efficacia.
  2. Roberta Didoni - W.J. Thompson – Ferro da stiroPer un linguaggio immediatamente comprensibile al target di riferimento e per l’utilizzo di toni espliciti ed aggressivi, perfettamente in linea con l’esigenza comunicativa legata alla tematica affrontata. La peculiarità consiste proprio nella capacità di giocare con l’assurdo, contrastando provocatoriamente l’indifferenza.
  3. Fiorella Ferruzzi - Fondazione Ant Italia Onlus- CasettaPer la rilevanza sociale del tema, spiegato e raccontato nella semplicità del tratteggio grafico, del contrasto cromatico e della familiarità dei testimonial che non oscurano la proposta insita nel contenuto.

Categoria 6 – Annunci radiofonici

  1. Donatella Ceralli - CIAI- Colpevole d’innocenzaPer i richiami evocativi che esaltano l’immediatezza, la rilevanza e la drammaticità del tema mediante un linguaggio estremamente asciutto, lineare e, per questo, incisivo. La precisione linguistica e il ritmo narrativo intensificano la forza espressiva del messaggio, proposto in maniera nuova e toccante.
  2. Massimo Guastini - LAV- Solo cosePer l’incisività e l’originalità degli stili espressivi con cui il concetto si traduce in uno slogan particolarmente accattivante, che gioca sul contrasto dei toni e riesce perfettamente a centrare l’attenzione sulla necessità di una nuova legge per i diritti degli animali.
  3. Itala Talamini Minotto - ASS. TELEFONO AMICO- AscoltiamoliPer l’immediatezza e la concretezza dei contenuti e per il valore di servizio che permea l’intero spot, facendo leva sulla condivisione e sul coinvolgimento degli ascoltatori.

Categoria 7 – Creatività grafica (Manifesti, annunci stampa)

  1. Luciano Maria Gironi - Bambini cardiopatici nel mondo Onlus – Pippo Inzaghi e un amico del cuore
  2. Massimo Guastino - CBM Italia Onlus – Mosca cieca
  3. Fabrizio Pozza - Enpa – Agnello

Categoria 8 – Internet, creatività sul web al servizio di una causa sociale

  1. Angeli Roma Onlus – Ass. Ali Angeli Editori - Portale della cultura sociale (Paola Severini) – www.angeli-onlus.net
  2. ECPAT ITALIA - Sfruttamento minori(Massimo Scarpati) – www.ecpat.it
  3. EPAC- Epatite c(Massimo Scarpati) – www.epac.it

Categoria 9 – Spot amatoriali

  1. Raffaele Gentiluomo – Abbattiamole – barriere architettoniche
  2. Gaetano Maffia - Razzismo?
  3. Simone Zaccaria - The dreamers- abbandono cani

Categoria 10 – Progetti e proposte di campagne sociali più innovative ed interessanti

  1. Chiara Graziosi - LEI -Maltrattamento Donne
  2. Francesca Pellegrini - Ci serve una mano (Caritas)
  3. Gaetano Musto e Vincenzo Pastore - DITA (Braille)

Premio SocialMedia

  • Antonio De Lullo - Greenpeace (categoria 10)Per la capacità di coniugare la rilevanza del tema all’efficacia comunicativa del messaggio. Lo spot si caratterizza per l’originalità e la particolarità della composizione grafica e testuale che evidenziano una problematica di particolare interesse sociale, affrontandolo in maniera chiara, immediata, ironica e incisiva

GALLERIA FOTOGRAFICA

Con la giuria di Pubblicità PerBene, Lillo Perri (scomparso nel luglio 2007), Andrea Piersanti e Mario Morcellini

Giuria Pubblicità PerBene, Tiziana Panella, Annalisa Spiezie e Maria Concetta Mattei

Giuria Pubblicità PerBene, Tiziana Panella, Annalisa Spiezie e Maria Concetta Mattei

Lo staff del Premio Pubblicità PerBene

Premiazione Pubblicità PerBene, Michele Cucuzza, Tiziana Panella, Bertina Lopes e Luca Nitiffi

Pubblicità PerBene, Pino Nazio, Tiziana Panella e Annalisa Spiezie

All rights reserved. Copyright 2013 | Pino Nazio